Web Analytics La degustazione di vini nei 7 migliori corsi d'Italia - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

05 luglio 2014

La degustazione di vini nei 7 migliori corsi d’Italia

Il vino, una delizia per il palato. Vediamo quali sono i corsi per imparare l'arte delladegustazione.

Botti di vino

L’Associazione Italiana Sommeliers si prefigge lo scopo di qualificare la figura professionale del Sommelier e di valorizzare la cultura del vino, svolgendo attività didattiche per diffondere la conoscenza e l’apprezzamento dei vini, dunque la cosiddetta degustazione. Con tale termine si intende un procedimento tecnico finalizzato a determinare, in maniera per quanto possibile oggettiva, le caratteristiche organolettiche di un vino, a valutarne la qualità ovvero a stabilirne gli eventuali difetti.

Affinché la degustazione possa fornire risultati confrontabili tra loro, anche se eseguita su prodotti, tempi diversi e da valutatori diversi, è necessario stabilire i parametri su cui basare il proprio giudizio, le regole per valutare i singoli parametri e la scala di valori da attribuire ad ogni parametro. La degustazione viene eseguita, oltre che per piacere personale, anche per valutare la rispondenza alle caratteristiche previste dal disciplinare di produzione dei vini IGP e DOP al fine di consentirne la messa in commercio. Esistono numerose metodologie di degustazione, elaborate dalle diverse organizzazioni che si occupano di vino, ma tutte sostanzialmente prevedono tre distinte fasi di analisi sensoriale: analisi visiva, olfattiva e gustativa.

Per raggiungere questi obbiettivi, A.I.S. propone un percorso didattico strutturato su tre livelli, in grado di offrire al corsista un bagaglio tecnico e culturale che gli permetta di conseguire il titolo di Sommelier o Sommelier professionista. La Fondazione Italiana Sommelier è oggi il centro di cultura del vino più prestigioso del mondo ed organizza, con l’alta competenza che le è propria, i Corsi di Qualificazione Professionale per Sommelier e numerosissime attività didattiche, incontri di alto livello con degustatori di fama internazionale, degustazioni a tema, seminari di approfondimento.

La Fondazione Italiana Sommelier è anche editore. Sotto il segno di Bibenda Editore firma le edizioni di maggior successo che riguardano il vino e dintorni:

• BIBENDA, la Rivista per rendere più Seducenti la Cultura e l’Immagine del Vino.
• BIBENDA LA GUIDA, Vini e Ristoranti d’Italia.
• BIBENDA WINE, the Guide to the Finest Italian Wines.
• BIBENDA L’OLIO, il Libro Guida agli Oli d’Italia.
• BIBENDA, l’Agenda del Vino.
• L’ARTE DEL BERE GIUSTO, il racconto del vino attraverso enologia, enografia e tecnica della degustazione.
• CHAMPAGNE E CHAMPAGNES, cultura e fascino del più grande vino del mondo.
• LA GRAPPA, il trattato moderno delle Grappe e delle Acquaviti.
• IL GUSTO DEL VINO, l’intramontabile testo di Emile Peynaud sull’analisi sensoriale e la degustazione del vino.

Tutto questo serve a promuovere la cultura del vino, prodotto ricco di storia, tradizione e fascino. Inoltre l’ONAV, Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino, sorta in Asti nel 1951, è formata da un corpo di assaggiatori affidabili perché specificatamente preparati ed esaminati per svolgere una delicata ed impegnativa funzione. All’assaggiatore sono richiesti un complesso di doti naturali, di specifiche conoscenze tecniche ed un addestramento, ai quali si deve ricorrere quando si voglia ottenere un giudizio significativo e completo sulla qualità del vino.




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *