Web Analytics Galapagos: l’emozione unica di nuotare con le tartarughe - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

05 giugno 2016

Galapagos: l’emozione unica di nuotare con le tartarughe

Viaggio attraverso la fauna dell’arcipelago in cui Darwin elaborò la teoria evoluzionistica.

Galapagos

Nell’Oceano Pacifico, attraversato dall’Equatore, si trova l’arcipelago di isole vulcaniche che prende il nome di Galapagos. Politicamente appartenente allo stato dell’Equador, l’agglomerato di isole è famoso nel mondo per la straordinaria fauna che si può trovare. Le rare specie di rettili, uccelli e mammiferi marini di questo arcipelago hanno attratto, nel 1835, anche il famoso scienziato Charles Darwin, che proprio qui trovò prove a sostegno del concetto di selezione naturale ed elaborò la sua teoria evoluzionistica. Essendo distante 1000 chilometri dal continente sudamericano, le specie che vi sono arrivate in volo o a nuoto, si sono adattate all’ambiente evolvendosi.

Nella spiaggia di Las Bachas è possibile vivere un’esperienza unica e indimenticabile: nuotare con le tartarughe marine che sbucano dai flutti e risalgono sul lido per deporre le uova. Si possono anche osservare i fenicotteri rosa, aquile di mare in formazione, rayas dorada e altre tartarughe che si accoppiano. È inoltre possibile fare snorkeling nuotando con leoni marini e altri pesci e mammiferi acquatici. Tra le specie uniche di questo arcipelago c’è l’iguana marina, l’unica lucertola acquatica del mondo, che rappresenta un chiaro esempio della teoria evoluzionistica elaborata da Darwin. Solo quegli animali che sono stati capaci di adattarsi al cambiamento ambientale sono riuscite a sopravvivere alla selezione naturale.

L’incontro più emozionante, però, si può vivere a Puerto Ayora dove si trovano le tartarughe giganti, le cosiddette galapago, da cui l’arcipelago prende il nome. A Rabida, invece, ci si può imbattere nella tintorera, comunemente chiamato squalo, specie non pericolosa per l’uomo. A Puerto Egas fanno capolino le foche pelose, mentre a Isla Bartolomé i pinguini saltano sulle rocce per poi tuffarsi e nuotare veloci in mare. Infine, non si può non visitare Turtle Bay, una spiaggia fatta di sabbia finissima in cui l’unica traccia è lasciata dalle iguane.




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *