Web Analytics Cambogia: viaggio tra mare, tradizioni e spiritualità - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

09 agosto 2015

Cambogia: viaggio tra mare, tradizioni e spiritualità

Tra Thailandia e Vietnam, la meno conosciuta Cambogia offre spiagge bianche, mare cristallino e isole tropicali incontaminate

Si trova in mezzo ai più conosciuti paesi della Thailandia e del Vietnam, è piccolo ma che attira comunque tanti turisti. La Cambogia rientra nell’immaginario collettivo come il paese di grandi bellezze antiche e orientali, della meditazione, della pace e del relax.

Sicuramente merita una visita la capitale Phnom Penh con il suo Palazzo Reale e la pagoda centrale. Per immergersi nei costumi e nella società locale, invece, non c’è niente di meglio che fare un salto nel trafficato mercato centrale, chiamalo suk in arabo, che si trova all’interno di un grande edificio diviso per settori merceologici e sovrastato da una grande cupola Art Nouveau. Potrete trovare qualunque genere di cosa, soprattutto imitazioni di grandi marche internazionali, per cui il consiglio è quello di contrattare. Troverete anche bancarelle di scarafaggi e insetti con i quali gli abitanti locali usano fare aperitivo.

Per apprezzarne le caratteristiche forme architettoniche e respirare un po’ di spiritualità cambogiana, si possono visitare gli splendidi e sontuosi templi di Angkor. Particolare, invece, il caratteristico e suggestivo villaggio galleggiante di Kompong Luong, anche se sono molti i villaggi i cui abitanti vivono su palafitte o barche trasgormate in case galleggianti.

Se amate i resti archeologici e le dimore storiche, non potete perdere Koh Ker e Preah Vihear dove ci sono i resti e le rovine dell’antico regno di Khmer. Se volete, invece, fare una full immersion nella natura, le riserve di Ang Trapeang e Tmatboey sono l’ideale, con un’ampia flora e fauna, in cui potrete ammirare, tra le molte specie di piante e animali, antigoni, gru, ibis giganti e spallebianche.

Infine, un capitolo a parte lo merita la Cambogia del Sud con le sue spiagge di sabbia bianca e il suo mare cristallino, un vero e proprio paradiso terrestre tra palme, villaggi di pescatori, sole e relax. La Cambogia meridionale può vantare oltre 60 isole tropicali e praticamente incontaminate perché sconosciute al turismo, per perdersi in luoghi magici, distanti dal turismo a cui siamo abituati.




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *