Web Analytics Castiglione del Lago: cosa vedere in riva al Trasimeno - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

17 giugno 2014

Castiglione del Lago: cosa vedere in riva al Trasimeno

Relax, cultura, buon vino e tanta natura nella cittadina umbra. Da non perdere d'estate il festival di musica blues

Veduta del lago Trasimeno

Nel cuore verde dell’Italia, Castiglione del Lago sorge su un promontorio di roccia calcarea sulla riva del lago Trasimeno. In Umbria, ma a pochi passi da Siena e Arezzo, questo borgo cinquecentesco è una meta gettonata per chi è alla ricerca di relax, cultura e buon vino.
Per coloro che non possono fare a meno di visitare monumenti e opere architettoniche, sicuramente da non perdere sono il Palazzo della Corgna, il castello del Leone, conosciuto anche come Fortezza Medievale, e la Chiesa di S. Domenico.
Castiglione del Lago si trova in una posizione strategica, non distante da stazioni termali per chi desidera una vacanza all’insegna del relax, ma è anche perfetta per gli intenditori del buon vino: è infatti a pochi passi da Montepulciano e da Montalcino e a ridosso della Valle del Chianti.

E se capitate qui tra aprile e maggio assisterete a uno spettacolo variopinto quando nel corso della manifestazione “Coloriamo i cieli” vengono liberati nell’aria aquiloni e mongolfiere.

Tra luglio e agosto, invece, c’è un appuntamento imperdibile per tutti coloro che amano la musica. “Trasimeno Blues” con concerti, mostre, workshop e jam session che scandiranno a ritmo di black music le serate umbre, non solo di Castiglione del Lago, ma anche di Città della Pieve, Magione, Paciano e delle altre cittadine nei dintorni del Trasimeno.

Ma è la natura a farla da padrona: non bisogna dimenticare che il lago è un Parco Naturale dove è possibile fare passeggiate a cavallo, in bici, ma anche cimentarsi in sport acquatici come vela e kitesurf. Molto interessante è l’Oasi “La Valle”, le cui acque basse e i cui canneti sono l’ideale per la nidificazione degli uccelli. Non a caso, qui è possibile fare birdwatching e visite guidate o autonome alla scoperta del mondo dei volatili nel loro habitat naturale. Un’esperienza unica, soprattutto per i bambini




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *