Web Analytics Massaggi rilassanti: 3 tecniche per sentirsi rigenerati - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

20 luglio 2014

Massaggi rilassanti: 3 tecniche per sentirsi rigenerati

Ecco le tecniche più diffuse per massaggi super rilassanti, per dedicare un piccolo spazio della giornata anche al vostro benessere

Massaggio rilassante

Prendete candele profumate, oli essenziali, incensi, asciugamani, bacinelle con acqua calda e scegliete il massaggio che preferite di più. Sarà il modo migliore per riprendere fiato, dopo un’intensa giornata di lavoro o durante un breve fine settimana fuori porta.

The Mood Post vi suggerisce tra tipologie di massaggio uniche e davvero speciali.

1)Massaggio aromatico al cocco e alla palma
È un massaggio rilassante e calmante che produce un intenso senso di benessere e armonia, utilizzando oli naturali ed essenze profumate al cocco e palma. Questi prodotti, infatti, possiedono proprietà particolarmente distensive. Movimenti lenti, lunghi e avvolgenti stimolano il totale rilassamento di corpo e mente. L’atmosfera può essere resa ancor più piacevole dalla presenza di candele profumate e incensi aromatici. Qualche goccia di essenza al cocco viene usata sui principali chakra che verranno delicatamente e lentamente stimolati manualmente favorendo la giusta respirazione e il conseguente rilassamento psico-fisico della persona.

2)Lomi Lomi Awajiano
È un massaggio originario delle isole Hawaii, tra i più rilassanti e avvolgenti di tutti i trattamenti volti al rilassamento della persona. Le sue peculiarità sono date dall’utilizzo di olio caldo, con manovre manuali effettuate usando l’avambraccio, il braccio e la mano del massaggiatore, il quale, esercitando una pressione non troppo intensa, eseguirà tocchi lenti e morbidi che richiamano il delicato movimento delle onde andando a stimolare tutto il corpo, dai piedi alla testa. Il risultato sarà un totale stato di relax del fisico e della mente.

3)Massaggio con pietre calde
Per questo massaggio vengono utilizzate le pietre laviche che hanno la straordinaria capacità di mantenere molto bene il calore. Molte antiche civiltà utilizzavano questo metodo per allontanare l’energia negativa. Il tepore è un ottimo alleato per combattere stress, ansia, contratture muscolari. Dopo aver scaldato le pietre in acqua a 65/70 gradi, si posizionano le pietre nei principali punti energetici del corpo, meglio conosciuti come chakra, che hanno bisogno innanzitutto di essere riequilibrati, e poi si passa all’applicazione dell’olio per effettuare il massaggio su tutto il corpo. Con le pietre calde i muscoli si rilassano più facilmente e si possono combatte i dolori muscolari e reumatici, scioglie le contratture, migliora la mobilità delle articolazioni e della colonna vertebrale. Questo tipo di massaggio decongestiona i depositi linfatici, migliora la ritenzione liquida e la circolazione. Ha degli ottimi effetti estetici, poiché leviga e rilassa la pelle. Possiamo definire questa terapia come un vero e proprio toccasana contro lo stress e come un ottimo rimedio per chi soffre di insonnia e depressione perché migliora notevolmente l’umore e il benessere dello psicofisico.




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *