Web Analytics Splendore, Margaret Mazzantini illumina l'intensità dei sentimenti - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

26 luglio 2014

Splendore, Margaret Mazzantini illumina l’intensità dei sentimenti

Al centro dell'ultimo romanzo dell'autrice italo-irlandese, un amore omosessuale

margaret-mazzantini

Due ragazzi, poi due uomini. Guido e Costantino, uno l’opposto dell’altro, eppure proprio per questo complementari, legati indissolubilmente da un rapporto profondo e intenso che durerà tutta la vita. Sono i protagonisti di Splendore, ultimo e tanto atteso romanzo dell’ormai affermata Margaret Mazzantini. L’autrice, questa volta, si cimenta in una storia incentrata sull’amore omosessuale, intriso di dolore e sofferenza.

Tra Londra e Roma, vengono ripercorse le fasi della vita dei due protagonisti, analizzate da due diversi punti di vista, così come differenti sono i due ragazzi, i loro modi di pensare e le loro convinzioni. Dall’infanzia alla maturità, la Mazzantini ci racconta queste due vite che scorrono parallele, che si incontrano e si allontanano, basate su un rapporto di amore e odio.

Guido e Costantino si conoscono da bambini, nella Roma anni ’70, il primo, figlio di un dermatologo, vive al quarto piano, mentre l’altro, figlio del portiere, vive nel seminterrato dello stesso palazzo. Un rapporto tormentato, il loro, fatto di attrazione e repulsione, di amore, tenerezza, ma anche violenza e vergogna.

Si tratta di un romanzo introspettivo, quasi lirico, mai scontato. Fa male, fa toccare con mano il dolore di un amore clandestino, della difficoltà di accettare, ma soprattutto di accettarsi, di andare oltre i pregiudizi. Un libro sull’amore, sì, ma anche e soprattutto sulla sofferenza.

I protagonisti avranno mai il coraggio di essere se stessi e di amarsi allo scoperto? Lo splendore è possibile?

Non resta che leggere il libro.




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *