Web Analytics Il Planetario di Milano: il cielo in una stanza - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

11 maggio 2015

Il Planetario di Milano: il cielo in una stanza

Volete provare l'emozione di essere circondati da stelle e pianeti? A Milano potete farlo.

Stelle

Milano, città amata e a volte odiata dai suoi cittadini, è poco apprezzata da chi non la conosce a fondo. La verità è che non si finisce mai di scoprirla veramente.

Uno dei suoi più affascinanti punti di interesse è il Planetario, un piccolo grande tesoro storico collocato nel cuore della città, all’interno dei giardini pubblici “Indro Montanelli”. Il Planetario di Milano, il più grande in Italia, permette attraverso un sistema di proiezione di riprodurre con grande realismo e suggestione l’aspetto del cielo stellato e i fenomeni astronomici.

Un vero pezzo di storia e della cultura del capoluogo lombardo, l’edificio del Planetario fu progettato dall’architetto Piero Portaluppi e, donato alla città da Ulrico Hoepli, fu inaugurato nel 1930.

Non appena entrati ci si immerge in un’atmosfera d’altri tempi: dalle sedie, originali degli anni ’30, fino al lato scuro lungo la base della cupola che disegna a 360 gradi il profilo della Milano d’allora. I più attenti potranno riconoscere il duomo tra gli edifici disegnati ma sarà impossibile trovare il grattacielo Pirelli o la torre Velasca; a quei tempi non esistevano ancora.

Il viaggio interstellare inizia con il tramonto del sole. In un attimo scende la notte all’interno della cupola e piano piano si intravedono le prime stelle. Inizialmente, quello che viene mostrato, è il cielo che tutti noi possiamo osservare a occhio nudo se alziamo lo sguardo durante la notte. Riusciamo a riconoscere qualche stella e vediamo la luna ma il tutto viene oscurato dall’inquinamento dello smog e delle luci artificiali.

La grandiosità del planetario di Milano è quella di poter teletrasportare i propri visitatori indietro nel tempo, fino all’epoca in cui i lampioni e le luci dei palazzi non esistevano e il cielo si poteva osservare realmente. Ecco quindi che sulle teste della gente si presenterà uno spettacolo unico: una notte profonda, illuminata soltanto da milioni di stelle. Il cielo proiettato sembrerà reale e uno stupore generale colmerà la stanza.

Il planetario offre inoltre conferenze per tutti i tipi di pubblico: dalle osservazioni guidate del cielo dedicate ai neofiti, fino ai dibattiti su temi specifici per i più esperti. Non mancano gli spettacoli dedicati ai più piccoli che, attraverso le tecniche narrative del teatro, vengono avvicinati all’astronomia.

 Salite a bordo della vostra astronave immaginaria e iniziate la vostra avventura tra le stelle.

davedehetre




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *