Web Analytics Castello di Sammezzano: una stanza per ogni giorno dell'anno - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

19 giugno 2014

Castello di Sammezzano: una stanza per ogni giorno dell’anno

Splendido edificio in stile moresco, in passato fu un hotel di lusso dalle atmosfere magiche

1 Castello di Sammezzano

In passato dimora di Carlo Magno, di esponenti della famiglia fiorentina dei Gualtierotti, dei Medici, degli Ximenes d’Aragona e dei Panciatichi, oggi il castello di Sammezzano, situato nel comune di Reggello vicino Firenze, è uno dei castelli abbandonati più belli e suggestivi d’Italia. Costruito nel XVI secolo e diventato una dimora in stile moresco nel XIX secolo, l’edificio fu adibito a hotel dal secondo dopoguerra fino al 1990 quando venne comprato da una compagnia inglese che, però, in seguito a problemi economici dovuti una crisi finanziaria, lo lasciò in uno stato di abbandono. Caratteristica del castello, che lo rende un luogo magico legato ad atmosfere da “mille e una notte” è la sua struttura organizzata in 365 stanze tutte diverse tra loro, una per ogni giorno dell’anno. Si va dalla sala degli Specchi alla Sala Bianca, a quella dei Gigli, solo per citarne alcune, ampi locali decorati con colonnine, nicchie, capitelli archi a ventaglio e cupole.

A circondare la costruzione uno splendido e vastissimo parco, tra i più ricchi ed rigogliosi della regione, che ospita al suo interno una serie di sequoie giganti di un’altezza superiore ai trentacinque metri, affiancati da una serie di opere d’arte in stile moresco. A contribuire allo stato di decadimento del del castello e del paesaggio circostante anche una struttura interamente realizzata in cemento il cui progetto risale agli anni 70. In principio la costruzione doveva diventare un grande albergo o un centro congressi, ma poi i lavori non furono mai completati.




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *