Web Analytics Grande successo per i "mooks", un incrocio fra periodico (magazine) e libro (book). - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

15 aprile 2017

Grande successo per i “mooks”, un incrocio fra periodico (magazine) e libro (book).

I mooks sono un abile mix di storia, giornalismo, letteratura e politica, con grande spazio allo scritto.

La libreria all'interno della nuova sede della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli in viale Pasubio, a Milano, inaugurata oggi, 13 dicembre 2016. ANSA/MATTEO BAZZI

Si chiama mook, un incrocio delle parole magazine (periodico) e book (libro) e da qualche tempo ha molto successo in Francia. E’ “America” la nuova rivista trimestrale francese dove gli scrittori raccontano e descrivono il mondo. Ne sono state stampate 50 mila copie per il lancio avvenuto a fine marzo a Parigi. Il primo numero è stato dedicato all’America di Donald Trump, raccontata senza pregiudizi dagli scrittori in 200 pagine.

Nell’era del digitale i mooks sono un abile mix di storia, giornalismo, letteratura, viaggi, politica, e lasciano largo spazio allo scritto, con gli scrittori stessi che si impossessano dell’attualità.
E’ una sorta di ritorno alle radici: alcuni grandi romanzieri francesi sono stati anche grandi giornalisti. Joseph Kessel, Henri Béraud, Albert Londres, Nicolas Bouvier, Colette e tanti altri hanno saputo magnificare l’arte del reportage e raccontare ai lettori il mondo, con quello che va e quello che invece non funziona. E narrando in prima persona.

 

La rivista “XXI” aveva già segnato una rivoluzione in tal senso nel 2008 ha segnato la svolta. Se i giornali riducevano la lunghezza degli articoli, «XXI» li allungava, proponendo agli scrittori, ma anche ai giornalisti, di ritrovare il tempo lungo delle inchieste e dei reportage illuminanti sulla realtà che si voleva capire. E’ stato un successo e ogni numero vendeva tra le 45 e le 50 mila copie. Il successo di queste riviste si basa su due chiavi: le scelte editoriali, ovviamente, e la diffusione attraverso le edicole e le librerie.




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *