Web Analytics Giornata Mondiale del Libro: i 10 classici da non dimenticare - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

23 aprile 2015

Giornata Mondiale del Libro: i 10 classici da non dimenticare

"La lettura è il viaggio di chi non può prendere un treno" - Francis de Croisset

Classic books

Ore e ore in libreria, conversazioni con amici e colleghi sull’ultimo libro letto, siti che recensiscono le nuove uscite, l’ossessione di trovare quel romanzo particolare che ci è sfuggito, per poi rendersi conto di non aver letto i classici, o di averli letti così tanto tempo fa da doverli rispolverare. Ecco allora una lista con alcuni suggerimenti sui grandi da leggere, o da rileggere.

– L’Iliade, Omero. Il primo pezzo epico di letteratura occidentale, l’Iliade, è ancora oggi un punto di riferimento per molti scrittori contemporanei. Ricordatevi però che sono 24 canti e sono tutti importanti, quindi prendetevi del tempo, ne vale ovviamente la pena.

L’Amleto, William Shakespeare. La più famosa tragedia mai scritta.

 I fratelli KaramazovFëdor Dostoevskij. Un appassionante romanzo filosofico, ambientato nel 19° secolo in Russia, che affronta in profondità i dibattiti etici di Dio, il libero arbitrio, e la moralità.

– Guerra e Pace, Lev Tolstoj. Tolstoj ricostruisce un mondo completo che mostra i risultati della guerra sulla società, la famiglia e sugli individui.

 Madame Bovary, Gustave Flaubert . Un romanzo perfetto che affronta il dilemma del moderno consumatore: niente sarà mai abbastanza.

– Fahrenheit 451, Ray Bradbury. Il romanzo distopico ambientato nel futuro, racconta la storia del pompiere Guy Montag e del suo compito di bruciare i libri ormai vietati dalla società.

1984, George Orwell. Scritto nel 1948, fu l’agghiacciante profezia di George Orwell sul futuro, diventando uno dei libri più attuali che mai.

La Divina Commedia, Dante. Il capolavoro del poeta fiorentino considerata da sempre una delle più grandi opere mai scritte al mondo.

La Giara e le altre novelle, Pirandello. La famosa raccolta di novelle che raccontano la condizione umana a tratti drammatici e a tratti ironici.

 Il ritratto di Dorian GrayOscar Wilde. Il racconto di Dorian Gray, un giovane uomo alla moda che vende la sua anima per l’eterna giovinezza, fece scandalo quando uscì nel 1890, oggi è il più famoso romanzo di Wilde ed è considerato un libro da non poter non leggere.

 




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi commenti

1 commento
  1. Vittorio 24 novembre 2014 alle 14:29

    Avete dimenticato, orrore, DON CHISCIOTTE DELLA MANCIA!!!!!!

    Rispondi