Web Analytics La Divina Commedia: riscoprire il viaggio di Dante 640 anni dopo - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

18 giugno 2014

La Divina Commedia: riscoprire il viaggio di Dante 640 anni dopo

I canti della Divina Commedia raccontano la storia del nostro Paese e le vicende umane che ancora oggi hanno molto da insegnare

Dante Alighieri

La Divina Commedia di Dante Alighieri non è solo un viaggio mistico nell’aldilà, è anche un viaggio nella storia e nella cultura dell’Italia medievale. Un luogo di cui abbiamo notizia diretta nel nostro patrimonio culturale. A Firenze non c’è “canto” (è così che vengono chiamati gli incroci delle strade del centro) che, anche se marginalmente citato dalla Commedia, non riporti in lapide il verso che lo riguardi.

Non solo, lo stesso Dante, politico di primo piano della Firenze medievale, è stato un viaggiatore. Firenze, la Lunigiana, Verona e Ravenna, città che lo vide morire. Tutto ha un riflesso nell’opera nella quale sono confluiti gli sforzi del Sommo Poeta che, forse, può essere letta come l’incarnazione nella storia umana delle idee di Tommaso d’Aquino. Come se Dante avesse cercato di trovare nella realtà del suo tempo indizi di quello che la Summa Theolgiae con le sue quaestiones aveva scoperto, raccontando di un uomo al centro dell’Universo, universo sferico e, tutto sommato, piccolo.

Il che dava una portata universale a quello che succedeva nella turbolenta Italia del XIV Secolo che grazie al papato e all’opulenza delle sue città era una tra i centri nevralgici del mondo. È così che vicende tutto sommato piccole, come quella di Pia de’ Tolomei, diventano vicende esemplari che poi, alla fine, diventano anche parte dell’offerta turistica di intere aree del nostro Paese.

Fa effetto sapere che, a più di 600 anni dalla stesura della Commedia, i luoghi tra Firenze, Roma e la costa toscana, sono ancora là a raccontarci di come l’opera di poesia più importante della letteratura medievale italiana sia nata e quali siano i personaggi che l’hanno vissuta. Un viaggio interiore, intriso di sapere e di sogni che ha molto da insegnare anche oggi.




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *