Web Analytics Harry Potter e i doni della morte: il romanzo da 20 milioni di copie in poche ore - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

27 giugno 2014

Harry Potter e i doni della morte: il romanzo da 20 milioni di copie in poche ore

L'ultimo capito della saga del maghetto ha fatto un vero record di copie vendute in tutto il mondo

Harry Potter senza copertine

La saga di Harry Potter è finita. Per la gioia di fondamentalisti cristiani e di qualche genitore che non ha mai visto di buon occhio la passione dei figli per il maghetto con la cicatrice, l’autrice, quella J. K. Rowling diventata ricca come la Regina d’Inghilterra, ha esaurito la saga che è diventata uno tra i marchi più estesi di sempre con film, videogiochi, fanzine e tutto il resto.

L’Umanità ha ricevuto in dono la fine di questa saga nel luglio del 2007. L’Italia era Campione del mondo, il Milan vinceva la sua ultima Champions e la crisi ancora non si era manifestata in tutta la sua potenza. In questo clima di ottimismo, le librerie d’Oltremanica venivano riempite da Harry Potter e i doni della morte e una generazione capiva che tutte le cose belle finiscono.

I dati di vendita hanno dell’incredibile: 20 milioni di copie vendute nel solo mondo anglosassone nelle prime 48 ore che sono diventati 72 milioni nel giro di pochi giorni, una cosa da Guinness. Un successo talmente esaltante che, Oltreoceano, hanno cercato di sfruttarlo a dovere.

Sulla West Coast, infatti, la Warner Bros ha deciso di spezzare in due la trama in due parti, battendo ogni record degli altri sette libri della serie. Eppure, nonostante sia stato da subito, per la sua autrice e per i suoi editori, una vera e propria macchina da soldi, il caso letterario del primo decennio del XXI secolo ha rischiato di essere sgonfiato da una soffiata che ha del thriller.

Tre anni prima di Wikileaks, qualcuno (non si è mai capito se un dipendente infedele o qualche genio incompreso del marketing) diffuse una copia del libro in digitale. Il pdf cominciò a girare sui più diffusi circuiti di filesharing e gettò gli editori nel panico. Fortunatamente (per loro), l’ultimo episodio della saga di Enrichetto Vasari (traduzione letterale in italiano del nome) è andato a ruba tra i fan. Perché puoi sapere come va a finire, ma vuoi mettere avere una copia, magari, autografata della prima edizione? Su eBay si trovano in vendita a 5mila dollari. Chissà se qualche liceale è riuscito a contribuire alle spese del college?




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *