Web Analytics "Le donne non sono fatte per diventare ingegneri": licenziato in tronco da Google. - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

10 gennaio 2018

“Le donne non sono fatte per diventare ingegneri”: licenziato in tronco da Google.

Per queste affermazioni, James Damore, dipendente di Google, è stato licenziato.

0004C752-james-damore

Le donne non sono fatte per diventare ingegneri“. Sosteneva che le donne indebolissero il settore tecnologico, oltre a non essere affatto portate per diventare ingegneri o svolgere compiti simili. Per queste affermazioni, James Damore, dipendente di Google, è stato licenziato.
Ma non si è arreso: l’uomo ha deciso di far causa al gigante di Mountain View, sperando che la sua azione legale possa raggiungere lo status di class action. La sua tesi? “Google discrimina gli uomini bianchi e conservatori“, ha affermato.

Prima di essere licenziato, Damore aveva pubblicato un documento nel quale esponeva le sue opinioni sul genere femminile e contro le norme a favore dell’inclusione: stando a quanto sostenuto dall’ingegnere, il gap tra uomo e donna in ambito lavorativo esiste a causa di differenze biologiche e non ha senso non prenderlo in considerazione.
Damore scriveva che sì, le donne sono di fatto più arrendevoli degli uomini (ecco perché non riuscirebbero a chiedere un aumento di stipendio), sono nevrotiche, ansiose e poco adatte a tollerare lo stress: ciò spiega perché non ricoprano ruoli di primo piano in ambito lavorativo
Il documento aveva fatto infuriare non soltanto i colleghi e gli utenti che avevano letto il contenuto, condiviso poi sul web, ma anche i vertici dell’azienda, che avevano poi deciso di dare il benservito al dipendente.

 




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *