Web Analytics Visitare Amsterdam a piedi e in bicicletta - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

12 marzo 2015

Visitare Amsterdam a piedi e in bicicletta

Amsterdam è una tra le metropoli più accoglienti per pedoni e ciclisti. Ecco come visitarla senza bruciare una goccia di carburante

Amsterdam by bike

Tutti sanno per cosa è famosa Amsterdam: i coffee shop, il quartiere a luci rosse, i quadri di Rembrandt, Van Gogh eccetera. Ma, accanto alle cose che tutti sappiamo, c’è anche la proverbiale accoglienza che in terra d’Olanda riservano alle biciclette per i pedoni. Passeggiare per la principale città a piedi o in bici è un’esperienza unica che chiunque passi per i Paesi Bassi non può non sperimentare.

La scelta perfetta per integrarsi in città

Per essere la principale città olandese, Amsterdam, in fondo, è piccola: ha solo 780 mila abitanti. Ma, dal momento che ci sono 600 mila biciclette è ovvio che, se si vuole sentirsi un po’ “orange” conviene dotarsi di una due ruote a pedali. Detto questo, tra i canali di Amsterdam non ci sono particolari asperità, per cui sarà possibile seguire gli itinerari del centro senza troppa fatica. Gli stessi ponti non saranno un problema: sono bassi e, in molti casi, ci sono delle piste ciclabili che permettono di attraversare i canali senza scendere di bicicletta.

Escursioni e tour

L’ente del turismo olandese propone due itinerari: uno di 48 e uno di 72 ore. Il più breve prevede un giro nel centro storico che, con i suoi 7000 monumenti, è uno tra i più ricchi del Nord Europa e una sosta al Rijksmuseum, dove è custodita la “Ronda di notte” di Rembrand. A pochi passi, c’è il museo Van Gogh con le opere del grande maestro olandese. Se volete trattenervi di più, il giorno dopo la locale Apt propone di inforcare la bicicletta e visitare la casa di Anna Frank, per poi godere dell’atmosfera della Koningsplein e del mercato dei fiori sull’acqua e, dopo questa visita, la previdentissima guida ufficiale olandese consiglia di rilassarsi nel grande parco di Vondelpark. Chi vuole pedalare per ben tre giorni sulle strade di Amsterdam può tranquillamente godersi l’architettura di Amsterdam con il Brantasgracht sull’isola di Java, la Scheepmanstimmerstraat e “la Balena”, notissimo complesso residenziale. Naturalmente, non può mancare una sosta al mercato delle pulci di Waterlooplein, a condizione, però, che il portapacchi sia abbastanza capiente.

Quanto costa

Anche per i noleggi delle biciclette vale la legge della domanda e dell’offerta: per girare in bici ad Amsterdam il prezzo medio è di 8 euro al giorno (alcune tariffari addirittura parlano di 3 euro al giorno). In città ci sono una quarantina di noleggi che offrono veramente qualsiasi mezzo abbia delle ruote e vada a pedali.

Per chi vuole muoversi a piedi

Certo, chi non ha voglia di faticare troppo può muoversi a piedi. Naturalmente, con l’ausilio di una tra le reti di trasporto pubblico più efficienti d’Europa. Anche qui, la promozione turistica orange si sbizzarrisce, con una decina di proposte per il percorso da seguire. Tra le più interessanti c’è la passeggiata nel centro storico. Poi, per chi vuole qualcosa di particolare, c’è un tour dedicato alle decine di statue disperse per tutta la città. Un po’ scontato quello dei bar e dei ristoranti, ma  una visita al Begijnhof.




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *