Web Analytics Szechenyi, Gellert e le altre: le terme di Budapest, tutte da scoprire - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

01 ottobre 2014

Szechenyi, Gellert e le altre: le terme di Budapest, tutte da scoprire

Dai trattamenti fisici, ai massaggi, al fitness, ai bagni rilassanti, il tutto in una città.

Kiraly

Quasi due millenni fa i Romani furono i primi ad approfittare dei benefici delle acque termali della città. Oggi abbiamo l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda le terme, se volete quindi rilassarvi e ammirare un’architettura che racchiude storia e tradizione, una tappa a Budapest è d’obbligo.

Le scelte migliore per i trattamenti.
Si trovano in un complesso risalente al 19° secolo, le Lukacs Baths sono otto piscine, sia interne che esterne . La temperatura dell’acqua varia da 22° C a 36° C. I trattamenti offerti vanno dai massaggi, ai fanghi alle tisane.
In un gigantesco palazzo del 1913 troverete gli Szechenyi Baths. L’acqua è la più calda della città, raggiunge la temperatura di 76° C, ed è ad alto contenuto di calcio, magnesio e idrogeno carbonato, consigliato per chi soffre di dolori articolari, artrite, per migliorare la circolazione sanguigna e alleviare i disturbi del sistema nervoso.

I bagni storici.
Immergersi nelle acque termali di Gellért è come fare un bagno in una cattedrale. Le piscine interne sono le più belle di Budapest, rivestite da mosaici in stile liberty, vetrate e numerose statue, sono un tuffo nelle tradizioni del passato, ma con l’aggiunta delle più moderne tecniche di preparazione.
Le quattro piscine di Király, sono veri e propri bagni turchi che furono costruiti nel 1565, lontane dalle sorgenti della città, al fine di garantirne l’utilizzo anche in caso di assedio. Gli elementi che le caratterizzano sono un meraviglioso tetto a cupola sulla piscina ottagonale, tipici delle costruzioni Turche.
Nello stesso periodo di Kiraly sorgevano anche i bagni turchi Rudas, recentemente rinnovati mantengono però il loro splendore storico tra le colonne massicce. Il complesso comprende bagni termali, bagni di vapore, vasche idromassaggio e bagni notturni.

I migliori per il fitness.

Dagály è un enorme centro a nord di Újlipótváros, dispone di 10 piscine, di cui due termali, una vasca idromassaggio con docce, geyser, nonché una piscina olimpionica. Il parco circostante permette di rilassarsi e fare sport all’aria aperta come beach volley o calcio.
La più grande serie di piscine nella capitale, Palatinus si trova sull’Isola Margherita e ha all’attivo una dozzina di piscine (tre con acque termali) e una piscina extra dotata di onde artificiali e scivoli d’acqua.

 




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *