Web Analytics L'indaba, l'arma segreta degli Zulu per non litigare. - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

31 marzo 2016

L’indaba, l’arma segreta degli Zulu per non litigare.

Dall'ufficio alle riunioni di condominio: come smettere di litigare.

slider-litigio-in-ufficio

Inbada significa “affari” o “argomento” e definisce le riunioni cui partecipano gli izinDuna (uomini più importanti) dei popoli Zulu o Xhosa, due popolazioni dell’Africa meridionale; sono incontri plenari e pubblici in cui ogni partecipante a turno è invitato a illustrare le proprie posizioni, le questioni su cui non può spingersi oltre e le soluzioni che è disposto ad accettare.

L’Indaba moderna, molto utilizzata nelle riunioni internazionali, è un momento di discussione aperto e pubblico in cui i vari negoziatori sono spinti a dichiarare ad alta voce e di fronte a tutti gli altri le loro posizioni, oltre ai limiti oltre i quali non si vogliono spingere.
Per capire perché è importante bisogna farsi un’idea di come in genere avvengono questi grandi incontri internazionali. Di solito, anche se ai negoziati partecipano decine di parti diverse, i punti chiave vengono discussi durante incontri privati dove i leader dei paesi più importanti si parlano e spesso litigano faccia a faccia. Il momento che compare nelle foto dei giornali del giorno dopo, quando tutti i leader sono riuniti intorno a un grande tavolo, non è altro che la votazione su un testo elaborato dai paesi più importanti e concordato in tanti incontri privati.

I vantaggi del discutere in questo modo sono abbastanza evidenti: in privato, i negoziatori possono ricorrere a ricatti, minacce e strumenti retorici che in pubblico non userebbero.
E così questa pratica si sta sviluppando anche nelle riunioni di condominio, in ufficio e nell’ambiente domestico.




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *