Web Analytics Lavanda: il fiore dalle proprietà rilassanti che ci ricorda l'infanzia - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

03 agosto 2014

Lavanda: il fiore dalle proprietà rilassanti che ci ricorda l’infanzia

Dalla natura un aiuto prezioso per il nostro benessere, in forma di fiori, oli ed essenze

Lavanda

La lavanda è una pianta erbacea dai tipici fiori lilla o azzurri. Il fiore e l’olio vengono usati sia in campo medico, sia per ottenere profumi e detergenti. In uso già all’epoca degli antichi Romani che erano soliti immergersi in acque aromatizzate, questa pianta può essere coltivata anche in vasi o nel vostro giardino.

Oltre al gradevole profumo che emanano i fiori colorati, la lavanda è utilizzata anche per alleviare irrequietezza, nervosismo e depressione. Riesce ad alleviare disturbi digestivi, meteorismo, e sintomi quali la perdita di appetito, il vomito, la nausea, la flatulenza e malessere di stomaco.

Alcune persone usano la lavanda per alleviare mal di testa, mal di denti, e per intervenire su slogature e dolori articolari. Viene applicata sulla pelle anche per la perdita dei capelli (alopecia areata) e per curare l’acne. Inoltre, il profumo è un repellente naturale delle zanzare, che può evitarci le fastidiose punture.

Ingrediente ricorrente nell’aromaterapia è utile contro l’insonnia, il dolore e l’agitazione, soprattutto quando si è sottoposti a un grande stress lavorativo, e favorisce il buonumore. Per godere dei suoi benefici basterà conservare bene in fiori in sacchetti di stoffa da riporre negli armadi e nei cassetti, oppure comprare in erboristeria l’essenza e l’olio.

La raccolta di questa pianta è diventata un vero e proprio rito in Francia. In Provenza, ogni anno, viene infatti celebrata la Festa della Lavanda.

 




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *