Web Analytics Esercizi di Kegel, tra terapia ed erotismo - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

17 giugno 2014

Esercizi di Kegel, tra terapia ed erotismo

Benessere della coppia e del proprio fisico si fondono. Ecco come unire piacere erotico e "ginnastica".

Esercizi di Kegel

Ci sono punti di contatto tra erotismo e terapie per il nostro fisico? È possibile ottenere, con semplici movimenti, benefici per il corpo ma anche nel rapporto con il partner?

Attraverso gli esercizi di Kegel verrebbe da rispondere di sì. Il ginecologo statunitense Arnold Kegel scoprì che contrazioni volontarie dei muscoli del pavimento pelvico che sostengono utero, uretra, vescica e retto, riuscivano a rafforzare la zona pelvica di uomini e donne. Tra i benefici per la salute, quello di curare l’incontinenza urinaria, riprendere il controllo della vescica dopo il parto e durante la menopausa.

A lungo andare si scoprì anche che, oltre al beneficio fisico, la ginnastica di Kegel portava effetti positivi nella sfera sessuale. Uomo e donna possono infatti ottenere un’ottima capacità di controllo sull’orgasmo ed una maggior consapevolezza sulla funzionalità del proprio apparato genitale.

Per gli uomini si può arrivare a mantenere maggiormente l’erezione e a controllare l’eiaculazione posticipando l’orgasmo.
Per le donne il rafforzamento dei muscoli della zona pelvica può portare un aumento del piacere durante l’amplesso, quindi una maggior facilità nel raggiungimento dell’orgasmo, favorendo anche orgasmi multipli.

Per eseguire gli esercizi non occorre né palestra né personal trainer. Tutti possono farli da casa col solo uso di un tappetino per la ginnastica.
Prima di iniziare è necessario osservare quali muscoli si usano per fermare o diminuire il flusso di urina, perché si dovrà lavorare proprio su quelli.
Poi si parte con la prima fase. È consigliabile stendersi a terra (ma si può anche restare seduti o in piedi), iniziare a stringere i muscoli del pavimento pelvico e mantenerli contratti contando fino a 10. Infine bisogna rilasciarli e farli rilassare completamente per pochi secondi. Affinché la “terapia” funzioni si devono ripetere questi movimenti in una serie di 10 esercizi circa 3 volte al giorno.

Può sembrare impegnativo, ma se coinvolgiamo il nostro partner niente ci sembrerà più sensuale e rilassante, per noi stessi e sotto le lenzuola.




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *