Web Analytics Rovaniemi: come "evitare" Babbo Natale - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

10 settembre 2014

Rovaniemi: come “evitare” Babbo Natale

Vivere Rovaniemi, dopo aver salutato Santa Claus, non solo nei mesi freddi

Rovaniemi

Dopo aver accompagnato i bambini a vedere lo studio e l’ufficio postale di Babbo Natale, presso il Santa Claus Village, potete godere dei numerosi programmi che Rovaniemi offre ai suoi visitatori, in ogni momento dell’anno.

Escursioni in barca, camminate e pesca oppure rafting in estate. Safari con motoslitta, con slitte trainate da renne o husky, oppure pesca invernale nel ghiaccio nei mesi freddi. Inoltre, escursioni tutto l’anno agli allevamenti dei famosi aiutanti di Babbo Natale, le renne, e dei bellissimi amici a quattro zampe, i cani husky.

Rovaniemi offre, infatti, ottime possibilità agli amanti della vita all’aria aperta e agli sportivi. In inverno si possono praticare lo sci alpino e lo sci di fondo e si possono provare la pista da slitta invernale, oppure le racchette da neve. In estate, invece, si può camminare sui sentieri immersi nella natura, sfrecciare sulla pista trainati da slitte estive o giocare a golf.

Ospitalità di alta qualità sia per chi decide di alloggiare nei lussuosi alberghi del centro, sia per chi sceglie i cottage immersi nella natura. Per chi desidera ogni comodità segnaliamo il Santa’s Hotel Santa Claus e l’Arctice Igloo Hotel, immerso nel Villaggio di Babbo Natale, dove potrete dormire in un caldo sacco letto, dentro un igloo fatto interamente di neve e decorato con ghiaccio.

Per chi preferisce un soggiorno più alternativo, suggeriamo il B&B Aaria, dove si ritrova il calore tipico di una casa: potrete accomodarvi davanti al caminetto acceso, lasciando che il fuoco vi scaldi e che l’atmosfera vi rilassi, corpo e mente.

I ristoranti di Rovaniemi permettono un’ampia scelta gastronomica. Il visitatore potrà gustare la tradizione culinaria della Lapponia nei ristoranti tipici, oppure seduti attorno a un falò in mezzo alla natura. I cibi lapponi si basano fortemente sui prodotti e sulle tradizioni locali: le leccornie tradizionali sono lo spezzatino di renna e la zuppa di salmone.

Da provare il Ristornate Nili, nel cuore di Rovaniemi, e il Wanha Autti, l’unico ristorante finlandese dove si possono gustare i veri sapori del Medioevo con piatti cucinati secondo le ricette originali del 1000-1500.

Grazie ai numerosi ristoranti, pub e night club della città, è possibile passare ore gradevoli fino all’alba, soprattutto in estate, quando i caffè e i bar all’aperto, danno un tocco di colore al panorama cittadino.

Per maggiori info visitate il sito www.visitrovaniemi.fi




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *