Web Analytics Vincisgrassi, la tipicità delle Marche - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

17 giugno 2014

Vincisgrassi, la tipicità delle Marche

Non sono lasagne ma hanno la stessa forma e ingredienti simili. Piatto tipico marchigiano da scoprire in questa gustosa ricetta

vincisgrassi

Oggi vi insegniamo a preparare uno dei piatti che rappresentano la tradizione marchigiana, i Vincisgrassi. Andiamo a scoprire cosa sono e quali sono gli ingredienti per la preparazione.
I Vincisgrassi sono una variante della lasagna al forno. Vengono realizzati con una pasta a base di uova e farina lavorata a dovere, lessata e adagiata con degli strati di ragù a base di carne, besciamella e parmigiano.

Ingredienti per il ragù e dosi per circa 8 persone:

-400 gr. di spezzatino di maiale e di manzo
-un po’ di pollo preferibilmente preso nelle cosce
-rigaglie di pollo a piacere
-100 gr. circa di pancetta (non affumicata)
-700 gr. circa di passata di pomodoro
-1 carota
-2 cipolle
-1 costa di sedano
-1 bicchiere di vino bianco secco
-burro q.b.
-olio d’oliva extra vergine q.b.
-sale q.b. 

Preparazione del ragù:

Il ragù andrebbe preparato il giorno precedente, in modo da lasciarlo riposare tutta la notte.
Puliamo accuratamente le rigaglie di pollo eliminando le parti che non occorrono dai fegatini. Laviamo il tutto e separiamo i fegatini dal resto tritando in modo grossolano la carne che andremo a utilizzare.
In un tegame con burro e un filo d’olio, facciamo soffriggere un battuto di cipolla e pancetta. Non appena vediamo il tutto ben dorato, uniamo la carne tritata con le rigaglie a pezzetti ma non con i fegatini. Rosoliamo e sfumiamo con del vino bianco.
A questo punto aggiungiamo della passata di pomodoro e lasciamo cuocere a fuoco medio almeno per un’ora e mezza. A cottura quasi ultimata, uniamo i fegatini e facciamo cuocere per altri 10 minuti.

Preparazione dei Vincisgrassi:

Bolliamo al dente le lasagne in acqua abbondante con l’aggiunta di un filo d’olio in modo che non si attacchino fra loro. Scoliamo e passiamole sotto acqua fredda e, infine, asciughiamole su di uno strofinaccio.
Una volta imburrata una pirofila, andiamo a disporre un primo strato di lasagne, di ragù e di besciamella con parmigiano in abbondanza. Continuiamo alla stessa maniera fin quando non avremo terminato le lasagne, facendo attenzione che l’ultimo strato venga ricoperto di besciamella e parmigiano.
Alla fine aggiungiamo dei fiocchetti di burro e finiamo la cottura in forno preriscaldato a 180° per circa mezz’ora. Una volta tirata fuori dal forno lasciamo riposare una quindicina di minuti prima di tagliare le porzioni e servire.

Buon appetito!




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *