Web Analytics Ritorno al futuro insegna: ecco l'hoverboard, lo skateboard volante - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

06 novembre 2014

Ritorno al futuro insegna: ecco l’hoverboard, lo skateboard volante

"Strade?! Dove stiamo andando non c'è bisogno di strade!" - Back to the future

Hendo

Chi era ragazzo negli anni ’80 avrà sicuramente voluto l’hoverboard di Marty McFly per sfrecciare sulle strade. Sono passati quasi 35 anni e il famoso skateboard passa dalla finzione alla realtà, grazie a Hendo, il primo vero hoverboard del mondo.

Per quelli di voi che non hanno familiarità con il riferimento di cui sopra, Hendo è essenzialmente uno skateboard senza ruote, in grado di levitare da terra. Hendo può galleggiare a un centimetro da terra, utilizza quattro motori con puntatore discoidali che creano un campo magnetico. Purtroppo per ora è possibile utilizzare la tavola solo sopra delle superfici composta da un materiale conduttore . I fondatori di Hendo, Jill e Greg Henderson, sostengono che la loro tecnologia a levitazione sia meno costoso e più sostenibile e che possa contribuire a trasformare un sogno in realtà.

Per farla breve, Hendo promette le seguenti caratteristiche: essere più agevole rispetto a skateboard convenzionali, avere una perfetta integrazione con i movimenti naturali del vostro corpo, di essere dotato di un sistema di sicurezza per lo spegnimento automatico e infine di avere un kit di sviluppo disponibile anche per altri progettisti che vogliano utilizzare la stessa tecnologia.

Gli sviluppatori sono ancora al lavoro per progettare vari “hoverparks” utilizzati appositamente per cavalcare l’hoverboard Hendo. Ma c’è un tasto dolente, il prezzo: Hendo attualmente costa 10.000 dollari, che, considerando le sue incredibili caratteristiche tecnologiche, si rivela in realtà un prezzo abbastanza ragionevole. L’obiettivo finale del team è quello di implementare questa tecnologia e renderla alla portata di tutti –  ci sembra comunque un ottimo inizio.

Photo Credit: facebook.com/hendohoverboaed

 




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *