Web Analytics One Day, amarsi il 15 luglio - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

20 giugno 2014

One Day, amarsi il 15 luglio

One Day, il film tratto dal romanzo di David Nicholls che racconta la vita di due amici, e dei 20 anni in cui si sono inseguiti, prima di accorgersi di essere innamorati

one-day-film

Quanti modi esistono di raccontare l’amore? Lo sappiamo, è una domanda davvero troppo retorica per essere presa anche solo in considerazione per una risposta, ma è normale chiederselo quando ci si ferma ad analizzare come il mondo della comunicazione affronta l’argomento più vecchio e sfruttato dell’umanità. La cinematografia contemporanea ormai tende a porre una base sentimentale anche in quelle storie che dell’amore dovrebbero fregarsene in pieno, conducendo le commedie romantiche verso una strada sempre più stucchevole e sdolcinata. Difficile venirne fuori e i risultati si vedono in un susseguirsi di storie tutte uguali a se stesse che si arrampicano sulla celluloide per cercare un modo alternativo che porti i personaggi verso il lieto fine che tanto sembra piacere agli spettatori di genere. È una storia che va avanti da così tanto tempo che, nell’immaginario comune, le storie d’amore da film sono tutte perfette, ricche di imprevisti ma con una conclusione quasi sempre positiva.

Ma i film sentimentali, fortunatamente, non sono sempre tutti così e ogni tanto qualcuno si ricorda, oltre che del lato drammatico dell’amore, anche di quello più cinicamente realista, in cui non basta sapere di provare qualcosa per l’altro per vivere per sempre felici e contenti.
Tra questi progetti si può inserire (non senza dubbi) One Day, film diretto da Lone Scherfig, regista di An Education, e basato sul struggente best seller di David Nicholls, curatore in questo caso anche della sceneggiatura.

Emma Morley (Anne Hathaway) e Dexter Mayhew (Jim Sturgess) hanno frequentato lo stesso college eppure non si sono mai rivolti la parola fino alla sera della loro laurea: dopo una notte passata tra strane chiacchiere e una giornata, quella del 15 luglio 1988, insieme iniziano un’amicizia destinata a durare tutta la vita, nonostante le grandi differenze che li separano. Emma, infatti, è precisa, minuziosa, una lavoratrice ambiziosa e dai saldi principi, mentre Dexter è il manifesto di una generazione affascinata dal mito della televisione e della celebrità, un ragazzo ricco e affascinante che pensa di fare del mondo il suo parco divertimenti personale. Nel corso dei successivi vent’anni i due vivono momenti cruciali del loro rapporto: il trasferimento di Em a Londra e il successo di Dex come conduttore tv, i primi rapporti stabili e i fallimenti, tutti gli scontri e le speranze, le opportunità mancate e le lacrime di una vita in costante evoluzione.




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *