Web Analytics Mare, spiagge e storia: le 20 isole più belle della Grecia. - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

02 marzo 2016

Mare, spiagge e storia: le 20 isole più belle della Grecia.

Ogni isola è diversa dall'altra...scegliete la vostra!

Unknown-3

Se cercate una vacanza che combini mare, storia, spiagge assolate e, perché no, anche buon cibo, la Grecia è la meta perfetta.
The MoodPost ha selezionato per voi le 20 isole greche più belle: ad ognuno la sua!

SANTORINI. È l’isola più a sud delle 12 che compongono l’arcipelago delle Cicladi, nel mare Egeo. Vulcanica, arroccata sulla caldera, con le tipiche abitazioni candide a picco sul mare azzurro: Santorini è una delle più belle Isole del Mondo. Molte crociere fanno tappa qui ogni anno e milioni di visitatori sono già passati da queste parti almeno una volta. Spiagge nere, acque pulite e paesaggi romanticissimi: ecco quello che vi aspetta! Santorini è unica.

MYKONOS. Anche Mykonos fa parte del gruppo delle Cicladi, ma il suo carattere è molto diverso rispetto a quello discreto e romantico di Santorini. Alternativa e vivacissima, è una delle destinazioni più amate dai giovani in cerca di svago e divertimento. Ventosa, autentica e selvaggia.

CORFU’. È stata l’ultima tappa dell’incredibile viaggio di Ulisse (ricordate l’Isola dei Feaci?), Giasone e gli Argonauti hanno sostato qui e… beh, magari ora tocca a voi fare un salto da queste parti. Corfù (Kerkyra, in greco) è un’isola leggendaria, che vi incanterà con le sue bellissime spiagge: crogiolatevi al sole in quella di Paleocatritsa.

MILOS. Isola di origine vulcanica, anche Milos fa parte dell’arcipelago delle Cicladi. Nonostante sia conosciutissima e amata dai turisti, non è ancora stata del tutto presa d’assalto. Acque blu, spiagge incredibili e paesaggi rocciosi varipinti, che hanno valso a Milos l’appellativo di “Isola dei Colori”. Da vedere con i vostri occhi!

KOS. Terza isola del Dodecaneso, dopo Rodi e Karpathos, Kos è un’isola dalla bellezza ancora intatta. I visitatori sanno che qui operò Ippocrate, padre della Medicina, e che sull’isola ci sono molti siti archeologici da visitare (dal Tempio di Asclepio alle fortezze medievali). Ma anche spiagge deserte, acque azzurre e buon cibo.

CRETA. Creta è la più grande isola greca e la quinta più vasta di tutto il Mediterraneo. Il nome deriverebbe dalla grandissima presenza di creta (argilla) che i locali utilizzavano per produrre utensili. Vale una visita anche solo per la presenza del mitico Palazzo di Cnosso, col trono di Minosse, vero grande monumento dell’era Minoica. Le spiagge dorate e la grande ospitalità dei cretesi vi faranno vivere una vacanza unica, in una delle isole più amate del mondo.

NAXOS. È l’isola più grande dell’arcipelago delle Cicladi ed una delle più verdi e selvagge di tutta la Grecia. Si contano quasi 100 km di spiagge bianche e un mare cristallino, che ha valso all’isola un paragone (azzeccatissimo!) con le bellissime Hawaii! Leggenda vuole che Dioniso si fosse innamorato di Arianna, abbandonata sull’isola da Teseo. Isola galeotta… pronti a farvi battere il cuore?

PAROS. Risplende nel Mar Egeo, questa piccola grande perla delle Cicladi, in cui è stato quasi interamente girato il film italiano “Immaturi – Il viaggio”. Fate un salto a Paroikia, il porto principale dell’isola, dedicatevi allo snorkeling, o al windsurf, e non mancate un giro per i tanti shop tra i vicoli caratterisitci di questo posto incantevole, in cui il tempo sembra non essersi accanito per niente. Bellissima al tramonto, Paros non si dimentica più!

FOLEGANDROS. Se volete un assaggio della Grecia più autentica, Folegandros è l’isola che fa per voi. Bellissima, intatta e ancora poco frequentata (sebbene in alta stagione trovare una sistemazione stia diventando difficile), è una delle perle da scoprire tra le più famose delle Isole Cicladi. Ci sono un porto, una strada alfaltata che conduce al centro (Chora) e il piccolo villaggio di Ano Merià. Il resto lo fanno un paesaggio meraviglioso e la cordialità della gente del posto.

ALONISSOS. Pinete, vegetazione lussureggiante e spiagge di sassolini su cui crogiolarsi al sole. L’isola fa parte dell’arcipelago delle Sporadi ed è amatissima dai giovani, che spesso preferiscono sistemazioni spartane (il camping, tra queste) pur di godere delle acque paradisiache di questa isola tranquilla. Meta perfetta per gli amanti dell’ecoturismo: Alonissos è un parco marino protetto, anche per la presenza della foca monaca.

CEFALONIA. È la più grande isola del Mar Ionio e la sesta più vasta di tutta la Grecia. In parte montuosa, ha boschi bellissimi, laghi da fiaba e una produzione rinomata di vini, che vi conquisterà! Qui sono state girate le scene del film “Il mandolino del Capitano Corelli” con Nicholas Cage. Se non avete ancora visto il film, vi consigliamo di farlo.

PATMOS. Secondo la tradizione, è su quest’isola che San Giovanni scrisse l’Apocalisse, in una grotta che è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. L’isola fa parte dell’aricpelago del Dodecaneso e, per la vita tranquilla che vi si conduce, è stata nominata da Forbes il posto ideale in cui ritirarsi dopo la pensione. Vulcanica e selvaggia, con le inconfondibili abitazioni bianche arroccate sulle collinette verdi a pochi passi dal mare, a Patmos il relax è assicurato!

HYDRA. Coste rocciose, paesaggi intaccati, spirito hippy e acque da sogno: Hydra è un’isola rimasta indietro nel tempo. Non ci sono auto qui, e tutto si sposta via mare o sul dorso degli asini, che fanno la spola da un punto all’altro dei villaggi. Venite qui se amate il mare, volete prendervi una vera pausa dalla civiltà e mangiare dell’ottimo cibo nelle taverne locali.

SKIATHOS. È la più piccola, ma anche la più mondana, delle Sporadi. Affollata di turisti in alta stagione, è la meta ideale per coloro che amano combinare una vacanza a contatto con la natura (si contano più di 60 spiagge!) con il divertimento e lo svago. Botteghe di artigianato locale, ristoranti e club completano l’offerta.

RODI. La più grande delle Isole del Dodecaneso, è una delle mete più amate dagli Italiani che scelgono una vacanza in Grecia. Il nome “Rodi”, deriverebbe dal greco rhodon, col significato di “rosa”, l’isola è anche soprannominata “l’isola delle rose”. Siti archeologici di importanza storica, baie bellissime e spiagge che non vorrete lasciare più, fanno di Rodi un’isola impagabile. Il centro della città principale è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

SAMOS. L’isola di Samos ha tante storie da raccontare. Ha dato i natali a matematici e filosofi illustri, da Pitagora ad Epicuro, ed è ricca di siti archeologici dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO (l’acquedotto di Eupalinos e il Tempio di Heraion, ne sono un esempio). Dista circa 1 km dalla Turchia e vanta cale e insenature bellissime. Una vacanza all’insegna della storia e del relax.

IOS. Una delle più frequentate isole delle Cicladi, amata soprattutto dai giovani e dai turisti in cerca di divertimento, è stata anche soprannominata “isola delle feste“. Nei mitici anni ’60 era la patria degli Hippy. Si raggiunge in traghetto, da Paros, ad esempio, e si gira tutta in scooter, spingendosi alla ricerca delle cale più belle e incontaminate. Si dice che qui ci sia la tomba del leggendario Omero.

ZANTE. L’avrete visto tante volte, l’arenile di Navagio è uno dei luoghi più fotografati di tutta la Grecia! Grandi scogliere bianche abbracciano una piccola spiaggia candida in cui riposa il relitto di una nave naufragata, ferma lì ad accogliere i visitatori. L’acqua cristallina e la bellezza di un paesaggio tanto speciale, fanno di Zante e delle sue coste, il posto perfetto se state pensando a una vacanza indimenticabile! Zacinto mio, che te specchi nell’onde / del greco mar…(Ugo Foscolo).

SKOPELOS. La più grande delle Sporadi è un’isola rocciosa, coperta di boschi e con spiagge di sassolini. Le abitazioni si allungano dalla Chora (la parte vecchia), fino al mare, che a qui si tinge di mille sfumature. A Skopelos sono anche state girate le scene del film Mamma Mia, con Meryl Streep… un’altra conferma della bellezza del posto.

AMORGOS. La più orientale delle 12 isole cicladiche ha saputo conservare intatti i colori e le bellezze storiche e naturali di un tempo. Il Monastero di Hozoviotissa è uno degli angoli più belli di Amorgos. Di un bianco purissimo, tra il verde della vegetazione e a picco su un mare turchese, spicca in tutto il suo bagliore.

 




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *