Web Analytics La Tiella di Gaeta e il segreto della ricetta originale - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

17 giugno 2014

La Tiella di Gaeta e il segreto della ricetta originale

Le olive di Gaeta come segreto per una ricetta semplice e gustosa. Scopriamola insieme

tiella di Gaeta

La Tiella è una pizza ripiena tipica della città di Gaeta, che consiste in un ripieno di diverso genere, mare e monti. Nasce come piatto unico molto apprezzato da contadini e pescatori perché, in questo modo, avevano una pietanza da poter conservare per diversi giorni.
Oggi la Tiella rappresenta la specialità di Gaeta ed è molto ricercata dai turisti. È un piatto che tutti vogliono imitare, dalle pizzerie alle attività commerciali, ma solo pochi riescono a realizzarla nel modo migliore, se non le massaie che ne rispettano la preparazione.
Una Tiella tradizionale può essere farcita con polpi, calamaretti, scarola, spinaci e baccalà, zucchine, cipolle, alici, cozze ed altre varianti. Pare che il vero segreto per una Tiella ben riuscita sia l’utilizzo dell’olio ottenuto dalle olive di Gaeta che, come si diceva, doveva scorrere fino ai gomiti.

Vi proponiamo la Tiella con polpi o calamaretti bolliti e olive di Gaeta.

Ingredienti:

-500 gr. di farina
20 gr. di lievito naturale
-3 cucchiai di olio di oliva
-200 ml di acqua tiepida
-1 kg di polpi o calamari bolliti
-50 gr. di capperi
-100 gr. di olive di Gaeta snocciolate
-100 gr. di pomodori pelati
-prezzemolo
-peperoncino
-sale

Preparazione:

Iniziamo con il preparare l’impasto base per la pasta con lievito, sale e olio. Aggiungiamo la farina fino ad avere un impasto omogeneo e lavoriamolo per circa 10 minuti.
Una volta terminato l’impasto lo avvolgiamo in uno strofinaccio e lo lasciamo lievitare per circa mezz’ora in un luogo caldo. Nel frattempo prendiamo i polpi o calamari bolliti e tagliamoli a pezzetti. Poi condiamo tutto con prezzemolo, peperoncino e pomodori pelati aggiungendo le olive di Gaeta (snocciolate) e capperi.
Prendiamo metà dell’impasto preparato e lavoriamolo con un matterello fino ad avere una sfoglia di circa mezzo centimetro. Cospargiamo una teglia rotonda con dell’olio e poggiamo la sfoglia di pasta stesa in precedenza. Usiamo la farcia che abbiamo preparato e andiamo a ricoprire con un’altra sfoglia di pasta, facendo pressione sui bordi ed unendo i due dischi di pasta. Inforniamo la Tiella di Gaeta a 180° almeno per 30 minuti fino a vedere la pasta ben dorata. Mai dimenticarsi di portarla in tavola tiepida.

Buon appetito!




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *