Web Analytics La solitudine dei numeri primi: l'amore e la matematica per Paolo Giordano - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

18 giugno 2014

La solitudine dei numeri primi: l’amore e la matematica per Paolo Giordano

Trama, personaggi e curiosità sul romanzo di Paolo Giordano che gli ha fatto vincere il Campiello e il Premio Strega

Paolo Giordano

Matematica e letteratura. Di sicuro, al liceo, quando immaginiamo qualcuno che sappia scrivere, non andiamo a cercare quello del primo banco a sinistra che ha 10 in matematica. Eppure, Paolo Giordano è riuscito a combinare un romanzo a due numeri primi, quegli strani numeretti che si dividono per uno e per se stessi, qualsiasi cosa succeda attorno a loro.

E pensare che il titolo del libro di Giordano non doveva essere neanche La solitudine dei numeri primi. Il titolo scelto dall’autore, infatti, era Dentro e fuori dall’acqua. È stato l’editor di Mondadori a cambiarlo, aggiungendo, così, quella marcia in più che ha portato il romanzo ad essere un best seller con tanto di Campiello e Premio Strega.

Senza fare lo spoiler, il romanzo è uscito nel 2008. La città in cui si svolge la storia è Torino: sono passati due anni dalle Olimpiadi invernali e il capoluogo piemontese era ancora una città alla moda. È vero, Torino non viene mai citata, ma è là che si origina la storia.

Il fulcro della trama, però, sta nella difficoltà dei protagonisti, Alice e Mattia, di incontrasi. Sono innamorati, si conoscono da sempre, ma, come numeri primi gemelli (quelli la cui differenza è 2) sono legati, senza mai unirsi.

Eppure, la trama si svolge, in parte all’estero. Mattia, dopo aver litigato con Alice scappa in Scandinavia (secondo gli osservatori più attenti, si tratta della Norvegia) dove conosce un altro italiano con cui fa un’importante scoperta. Intanto, Alice era rimasta in Italia a lottare contro la sua anoressia nervosa e un matrimonio che non vuole saperne di funzionare.

Ormai, il romanzo è diventato un cult. Giordano si è affermato come scrittore full-time e il suo libro è diventato un film: tutto quello che serve per trasformarsi da matematico con tendenze nerd a uno scrittore alla moda. I critici del momento hanno stroncato il suo romanzo, ma, sei anni dopo, è sempre un best seller.




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *