Web Analytics Il buono, il brutto, il cattivo: Sergio Leone torna al cinema quasi 50 anni dopo - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

05 luglio 2014

Il buono, il brutto, il cattivo: Sergio Leone torna al cinema quasi 50 anni dopo

Sugli schermi una delle storie western intramontabili: ecco il grande maestro nell'era 2.0

Clint Eastwood Sergio Leone

Mercoledì 19 giugno è tornato al cinema uno dei più grandi capolavori del cinema italiano, lo spaghetti western Per qualche dollari in più di Sergio Leone, uscito al cinema la prima volta nel 1965, secondo capitolo della trilogia del dollaro. Il film in versione restaurata sarà distribuito nelle sale del circuito The Space, grazie alla collaborazione di Leone Film Group e Unidis Jolly Film. Evento promosso dalla Cineteca di Bologna per la distribuzione dei classici restaurati in sala.

Dal 3 luglio sarà il turno del film Per qualche dollaro in più, e dal 17 luglio quello di Il buono, il brutto, il cattivo. Il primo fu il campione di incassi della stagione ’65-’66 aprendo la strada al terzo titolo. Leone per non replicarsi aumentò i protagonisti: Sentenza, assassino a pagamento, il Biondo (Eastwood), bounty-killer, e Tuco, fuorilegge messicano che, fanno società, pur senza alcuna fiducia reciproca, per la caccia a un tesoro nascosto.

Tre film di un grande regista che ha diretto solo sette film ma è riuscito ad influenzato profondamente la storia della settima arte, stile inconfondibile e imitato, con i suoi piani vicinissimi, i panorami sconfinati, la violenza impietosa e il paesaggio sonoro. Con 25 milioni di dollari incassati, fan appassionati, critici pronti a definirlo un classico e uno stuolo di fan di diverse generazioni.

La Trilogia del dollaro è stata presentata nella nuova veste restaurata per la prima volta al 67° Festival di Cannes, per celebrare il 50° compleanno del suo primo capitolo Per un pugno di dollari, il film che nel 1964 lanciò l’icona western di Clint Eastwood, seguito nel 1965 da Per qualche dollaro in più e nel 1966 da Il buono, il brutto, il cattivo.

Presente alla proiezione c’era il regista Quentin Tarantino, il quale ha dichiarato: “Non siamo qui a festeggiare i 50 anni dalla nascita dello Spaghetti Western, ma la nascita del cinema d’azione come come da allora in poi è stato concepito. Il film di Leone è stato il primo che, a parte pochissime eccezioni, è stato montato sulla musica e questo fa la differenza. L’influenza di Leone è arrivata fino a MTV. Ogni tanto proietto a casa mia, per la gioia dei miei amici e della mia troupe, Il buono, il brutto e il cattivo che io ho visto quando avevo tre o quattro anni. Nel pubblico ci sono anche dei bambini e amano il film proprio grazie all’uso che è fatto della musica”.

Questa estate, a distanza di anni, torneranno sul grande schermo per far rivivere a tutti gli appassionati la magia del Western e il fascino dell’uomo senza nome, il personaggio interpretato da Eastwood e che ricorre nei film di Leone.  




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *