Web Analytics Gli occhiali da sole compiono 85 anni - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

11 luglio 2014

Gli occhiali da sole compiono 85 anni

È il 1929 quando nasce il primo modello di occhiali da sole, così come lo conosciamo oggi. Sono passati 85 anni e l'occhiale da sole è ancora un oggetto di stile e glamour

Occhiali "da gatto"

Siamo abituati a vederli in tutte le forme e versioni, proteggono la nostra vista dal sole e, al tempo stesso, ci permettono di nascondere lo sguardo. Parliamo degli occhiali da sole, gli accessori più glamour per eccellenza. Veri oggetti di stile che oggi festeggiano i loro primi 85 anni.

Era il 1929 quando Sam Foster, fondatore della società Foster Grant occhiali da sole, iniziò a vendere i suoi prodotti sulla costa di Atlantic City. L’anno seguente l’US Army Air Corps commissionò a Bausch & Lomb B&L, futuri fondatori di Ray Ban, la produzione di un tipo di occhiali da sole che avrebbe protetto i piloti di aereo dall’abbagliamento ad alta quota.

Nel 1936 nacque così il famoso modello Aviator, dedicato proprio ai piloti, con una montatura grande e funzionale, che ben copre gli occhi.  Nel 1937 partì la loro commercializzazione col nome Ray Ban.

Ma è negli anni ’50 che inizia il vero e proprio boom di vendita dei sunglasses. Intorno all’accessorio più amato al mondo nascono aziende che diverranno leader del settore fino ai giorni nostri, come Ray-Ban, Carrera e Oakley. Molte le versioni e le tipologie che ci hanno accompagnati in questi ultimi 85 anni.

Negli anni Cinquanta predominavano le forme stravaganti, impreziosite da strass, come quelle indossate da Elvis, o quelle dalla silhouette cat-eye, tanto amate da Grace Kelly.

Negli anni Sessanta i modelli eccentrici del decennio precedente lasciavano spazio a montature a mosca, grandi e sobrie.

Anche negli anni Settanta le montature sono macro, ma solo per le donne. Per gli uomini invece la moda propone forme tondeggianti, alla John Lennon.

Negli anni Ottanta si scoprono i materiali hi-tech, come carbonio e titanio, che permettono maggiore flessibilità e leggerezza.

Infine, dagli anni Novanta in poi, si riscopre il fascino dei modelli più classici, reinterpretati sperimentando colori e materiali sempre nuovi.

Dagli anni Zero ad oggi, oltre alle revival degli anni passati, hanno preso piede sul mercato anche montature fatte di materiali naturali, come il legno.

Una cosa è certa: gli stili passano, ma l’occhiale da sole rimane sempre un must, sia per uomini che per donne.

 

 




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *