Web Analytics Gelatina, l'ingrediente Anni 80 che intriga - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

27 settembre 2014

Gelatina, l’ingrediente Anni 80 che intriga

Chi non resiste ad addentare quelle morbide gelatine colorate che si sciolgono in bocca?

Gelatine

Bellissime da vedere e gustose da mangiare, in America ne fanno un uso quotidiano, ma anche noi possiamo sbizzarrirci in creazioni facili e veloci da preparare. Per fare delle gelatine infatti non serve molto tempo, di seguito vi diamo qualche spunto per ricette home made.

L’ingrediente principale è ovviamente la gelatina in fogli, volendo si può preparare anche in casa con acqua, limone, zucchero e amido di mais, verrà un composto simile a quello usato per le crostate di frutta.

Orsetti al rum

Si proprio loro, i famosi orsetti gommosi, ma questa volta saranno al liquore. Comprate degli stampini a forma di orsetto, o quelli che più vi piacciono, possono essere anche rotondi. Fate ammorbidire i fogli di gelatina in acqua fredda, per farne un po’ usatene 15gr, Prendete 3 cucchiai di rum, circa 25 ml di acqua e 160gr di zucchero in un pentolino, fate scaldare il tutto per pochi minuti. Aggiungete la gelatina e dell’altro rum (circa 120 ml) versate negli stampini e mettete il tutto in frigo per almeno 3 ore. Ovviamente potrete usare anche altre tipi di liquore, al limone, al caffè, insomma in base ai vostri gusti.

Mandarino in gelatina

Spremete dei mandarini facendo attenzione che il succo sia limpido, quindi senza polpa, volendo potete acquistarlo già pronto. In un pentolino mettete 80gr di zucchero, 2 dl d’acqua e il succo di un limone piccolo, il mandarino ottenuto e aggiungete la gelatina che precedentemente avrete fatto ammorbidire in acqua fredda, lasciate sul fuoco finché il tutto sarà diventato solido. Mettete il composto in stampi di silicone, magari di una grandezza media, come quelli dei budini e lasciate riposare in frigo per almeno 3 ore.

Fiori alla Tequila

Perfette per i party, per queste gelatine vi serviranno, della Tequila, dello sciroppo di Granatina, 2 tazze di succo d’arancia e 2 di zucchero. Come per le altre ricette fate sempre ammorbidire la gelatina o colla di pesce in acqua fredda, in un pentolino mettete 1 tazza di succo d’arancia (dev’essere sempre filtrato per risultare poi limpido) e una di zucchero, portate ad ebollizione, aggiungete la gelatina, togliete dal fuoco e versateci della Tequila. Prendete i vostri stampini a forma di fiore, riempite solo una metà e mettete in frigo. Rifate lo sciroppo usando lo stesso procedimento di prima, ma questa volta sostituite la Tequila con la Granatina, riprendete i vostri stampi e riempite l’altra metà con l’ultimo composto ottenuto, se sono piccoli potete aiutarvi con un cucchiaio. Lasciate riposare in frigo le solite 3 ore.

Mini fette di angurie.

Se volete stupire i vostri ospiti con delle gelatine particolari, armatevi di lime, coltello e un pizzico di pazienza. Tagliate a metà il lime (circa una decina), con l’aiuto di un cucchiaio togliete la polpa, facendo attenzione a non rovinare la buccia. Dovrete ottenere delle coppette. A parte mettete a sciogliere i vostri fogli di gelatina in acqua fredda, con il solito procedimento, ormai sarete abilissimi, unite dello sciroppo alla fragola, qualche cucchiaino di zucchero, del succo di limone e l’acqua in un pentolino. Versate il composto nelle vostre vaschette-lime, per decorare mettete dei semi ricavati dalla polpa di un frutto della passione. Quando il tutto sarà raffreddato, tagliate a metà formando degli spicchi, la buccia del lime e la gelatina rossa saranno identiche a delle mini fette di anguria.




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *