Web Analytics Curcuma, le proprietà della polvere magica - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

20 giugno 2014

Curcuma, le proprietà della polvere magica

Dalle proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, la spezia gialla è diffusa in India e anche in Occidente

Curcuma

La curcuma è una spezia dal brillante colore giallo molto usata nelle cucine etniche. Viene ricavata in forma di polvere dai rizomi della pianta omonima, attraverso un processo di ebollizione ed essiccazione. Utilizzata per aromatizzare e colorare i cibi, la polvere di curcuma è ricca di proprietà benefiche per l’organismo umano, antinfiammatorie e antiossidanti.

Le proprietà benefiche della curcuma

L’attenzione degli studiosi si è concentrata su uno dei componenti della curcuma, la curcumina. Ebbene, in base ai recenti studi dei ricercatori, la curcumina potrebbe essere importante nel contrastare l’insorgere di diversi tumori. Una spiegazione di questo risultato sta nel fatto che nei paesi asiatici e in particolare in India, dove il consumo di curcuma è altissimo, l’incidenza dei tumori è molto bassa. Molto interessanti anche le proprietà antiossidanti della curcumina che sono in grado di trasformare i radicali liberi in sostanze inoffensive per il nostro organismo oltre naturalmente a rallentare l’invecchiamento del nostro patrimonio cellulare. Molto valida anche l’azione cicatrizzante: in India infatti viene applicato il rizoma di curcuma per curare ferite, scottature, punture d’insetti e malattie della pelle con risultati veramente soddisfacenti. In cosmesi, la curcuma è nelle formule di prodotti solari, antirughe, dermopurificanti e antiforfora. Altri componenti della curcuma sono rappresentati da potassio, da vitamina C e amido. Molto importante anche la presenza di oli eterici che sono in grado di stimolare l’appetito e quelli amari che sono in grado di stimolare la formazione di enzimi digestivi.

Come usare la curcuma

Per un uso salutistico è sufficiente riuscire ad integrarla nella nostra dieta quotidiana. Un paio di cucchiaini da caffè al giorno sono la dose ideale. Si può aggiungere a fine cottura di molti alimenti ma si può anche a vari tipi di yogurt o farne una salsa. È importante ricordare che la curcuma va assunta insieme al pepe nero o al tè verde per facilitarne l’assorbimento. Non solo. Anche l’abbinamento a qualche grasso, tipo olio d’oliva, burro, o quant’altro ne facilita l’assorbimento.




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi commenti

2 commenti
  1. elena 30 novembre 2014 alle 0:16

    Qualche ricetta

    Rispondi
  2. Giuseppe 20 dicembre 2014 alle 8:33

    bene a saperle certe cose

    Rispondi