Web Analytics Arriva Lavinia Se, la super car elettrica - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

05 dicembre 2014

Arriva Lavinia Se, la super car elettrica

È siciliana l'auto sportiva amica dell'ambiente

Lavinia SE

L’azienda siracusana Tecnicar sta realizzando Lavinia SE Concept, auto sportiva elettrica che combina l’approccio ecologico alle performance su strada. Secondo la start-up produttrice (che ha realizzato già veicoli a zero emissioni come la citycar Genius) l’innovativo motore elettrico da 800 cavalli permetterà a Lavinia un’accelerazione da 0 a 100 km/h alla velocità record di 3,5 secondi. Incredibili anche i trecento chilometri previsti di autonomia del pacco batterie da 45 kWh.

La Lavinia SE, per ora realizzata solo sotto forma di prototipo, è la super car elettrica made in Italy più leggera e potente, con i suoi quattro motori sincroni a magneti permanenti, uno per ogni ruota. La carrozzeria è in fibra di carbonio e i freni sono in ceramica.  Secondo Giuseppe Ferrazzano, CEO di Tecnicar, la rigidità torsionale è aumentata del 27% rispetto alle vetture della stessa categoria. Le capacità della super car siciliana possono sfidare i modelli sportivi tradizionali, rispetto ai quali ha l’incredibile vantaggio di essere un veicolo a emissioni zero, amico dell’ambiente. Si prevede la produzione di un super modello da 800 cavalli e di una variante da 400 cavalli dotata di due motori elettrici, uno per ogni ruota posteriore. La presentazione ufficiale di Lavinia dovrebbe avvenire nella prossima primavera, presumibilmente ad aprile secondo le dichiarazioni ufficiose dell’azienda. Alcune indiscrezioni parlano del 85° Salone Internazionale dell’Auto e degli Accessori, che si terrà a Ginevra dal 5 al 15 marzo 2015 e che sarà dedicato al futuro. Non si conosce ancora il prezzo, ma basta pensare all’alta qualità dei materiali, al design innovativo e alle prestazioni per prevedere cifre non troppo contenute.

Photo Credit: Tecnicar Facebook




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *