Web Analytics Cristiano Ronaldo, tutte le superstizioni e i lussi del campione portoghese. - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

10 aprile 2018

Cristiano Ronaldo, tutte le superstizioni e i lussi del campione portoghese.

Sapevate che cambia pettinatura fra il primo e il secondo tempo di una partita?

cristiano-ronaldo-real-madrid_1owg123m78bl16jripie1ghkl

Come ogni grande campione, anche per Cristiano Ronaldo c’è qualche curiosità e stranezza da scoprire. Sapevate ad esempio che ha un ossicino in più nella caviglia destra, tratto comune a poco meno del 10% della popolazione?
Ma a stupire è soprattutto la sua grande superstizione che lo porta compiere varie stranezze. Vi raccontiamo subito quelle più particolari. Da quanto si è appreso sia da lui stesso che a persone dell’entourage, Cristiano Ronaldo mette sempre per primo il calzino destro e sempre con lo stesso piede vuole entrare sul campo da gioco.

A tal proposito, a parte nelle partite della nazionale portoghese di cui è capitano e quindi per regolamento deve entrare per primo, con il Real Madrid è sempre invece l’ultimo a calcare il terreno. Nel pullman della squadra si siede sempre in fondo mentre in aereo vuole sempre stare in prima fila.

Tra la fine del primo tempo e l’inizio del secondo è una tappa obbligata il cambio di acconciatura e la musica dello spogliatoio è sempre scelta da lui. Non sappiamo bene se si tratti di superstizione o di moda, comunque CR7 non sopporta le camicie a mezze maniche ed infatti non le indossa mai.

Peculiari anche i lussi che si concede Cristiano Ronaldo. E non parliamo di gioielli o auto, comuni a tanti altri giocatori. Ci riferiamo ad esempio alla macchina aerobica della NASA che CR7 ha in villa e che simula gli effetti della corsa in assenza di gravità.
Lussi che non si fermano alla sua villa. Nella sede del Real Madrid nel quartier generale di Valdebebas, il talento portoghese ha una suite privata in cui si entra soltanto tramite il riconoscimento delle impronte digitale. Nonostante siano soltanto 42 metri, lo sfarzo della stanza è così elevato che spesso il numero 7 dei blancos preferisce rimanere a dormire lì piuttosto che tornare nella sua residenza abituale.
Se poi ha voglia di divertirsi, il Real Madrid ha realizzato un anfiteatro di 42 posti con schermo gigante e suono surround di ultimissima generazione dove CR7 e compagni vedono le partite. Vicino c’è anche la sala giochi con tutte le console, uno sterminato parco di giochi, tavolo da ping pong, da biliardo e due simulatori di Formula 1 installati da Audi e praticamente fuori commercio. E poi perché non concedersi un tuffo nella piscina di 20 metri con annessa una spa dotata di tutti i lussi possibili?

 




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *