Web Analytics Il pisolino che rigenera? Ecco il Power Nap - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

09 gennaio 2016

Il pisolino che rigenera? Ecco il Power Nap

Dormire non ha mai fatto così bene!

Pisolino al lavoro

Il pisolino torna di moda, anzi si riscoprono le sue qualità rigeneranti non solo per il corpo, ma anche per la mente. Insomma oggi per essere trendy ci si deve concedere un sonnellino.

Per chi mastica tecnologia, il Power Nap è una funzionalità di Apple che permette ai dispositivi di poter collegare con icloud documenti, calendari, promemoria, note streaming, file e quant’altro il tutto in modalità standby.

Quest’accoppiata di parole deve sicuramente aver fatto colpo perché dopo i selfie, arriva  il “riposo che da forza”, che non non ha nulla a che fare con i vostri device, ma bensì con il vostro lavoro. La cosa non è nuova – in Svizzera esistono già sui posti di lavoro delle aree adibite al “sonnellino” dei lavoratori.

Per essere politicamente corretti il power nap deve durare tra i 15 ed i 30 minuti, massima tempistica adatta per espletare il miracoloso effetto promesso. Basta caffè e bibite energetiche! Non sentitevi però in colpa cari lettori, infatti il famoso sonnellino non è un atto di pigrizia o disinteresse: numerose ricerche hanno dimostrano che i lavoratori che praticano regolarmente il power nap sono più produttive, rilassate e raggiungono un miglior grado di benessere sia relativamente all’ambiente che alla posizione lavorativa.

Performance migliorate, niente sbadigli, colpi di sonno o distrazioni dovute alla stanchezza, o persino la temuta  sindrome da burnout (causato dallo stress lavorativo). Anche dopo una buona nottata di sonno il pisolino aiuta il nostro cervello a rimanere attivo e soprattutto flessibile, rendendo le nostre prestazioni potenziate.

E allora buon pisolino a tutti!




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *