Web Analytics Sono 16.000 nel mondo, di cui 250 solo in Italia: il boom dei "Club della Risata". - The Mood Post

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo i cookie. Continuando a utilizzare questo sito, accetti di utilizzare i cookie su The MoodPost. Cookie Policy.X

07 febbraio 2018

Sono 16.000 nel mondo, di cui 250 solo in Italia: il boom dei “Club della Risata”.

"Fingi di ridere finché diventa vero" è il motto di questi curiosi club.

ridere-fa-bene-alla-mente

Nel mondo ci sono oltre 16.000 Club della Risata, di cui 250 solo in Italia: pare che le persone non riescano più a ridere e si rifugino in questa specie di yoga della risata.
Lo slogan di questi Club è “fingi finché diventa vero”, e si basa sul concetto scientifico per cui, anche quando si simula una particolare emozione, il corpo non distingue tra una sensazione reale e una sensazione imitata intenzionalmente.
Se si simula una risata emettendo il suono della risata stessa, ci si scopre a ridere proprio ascoltando i suoni della risata auto-indotta. All’inizio il tutto può sembrare assurdo, ma dopo 40 giorni di pratica (sono queste le tempistiche consigliate dai Club), tutto sembrerà più naturale.

Ebbene, sono stato in uno di questi Club e questo è quanto mi è successo.
Durante i famosi 40 giorni ho imparato a rinforzare la voce: è importante che il suono della risata sia sempre forte, alto e prolungato.
E ho seguito anche tecniche curiose, come la “risata da un metro” e la “risata Aloooha”.
La risata da un metro è un po’ complicata. Si esegue stando in piedi, con i piedi leggermente distanziati e entrambe le mani a sinistra. Poi si stende un braccio sopra l’altro e lo si porta verso la spalla opposta, proprio come se misurassimo un metro di stoffa, in tre fasi: la prima quando si tocca il gomito, la seconda quando si raggiunge la spalla opposta, e la terza quando si aprono entrambe le braccia, spingendo in alto il mento, aprendo la bocca e ridendo in modo sostenuto.

La risata Aloooha, derivata dal tradizionale saluto hawaiano, si pratica al mattino , appena svegli, mentre si è ancora nel letto. Ci si mette in ginocchio, con un cuscino davanti a noi: si sollevano le braccia, si alza il mento e si comincia a dire, in crescendo, Alooooo….terminando con Haaaa e ridendo forte di cuore. E mentre si ride, si butta la testa sul cuscino. Pare che questo metodo funzioni talmente bene, che alcuni entrano in una sorta di risata isterica, lunghissima, non riuscendo più a smettere.

Che dire…scegliere di ridere artificialmente non è certo un reato, e probabilmente aiuta a recuperare la capacità di percepire e gustare gli aspetti piacevoli della vita. Se poi la risata finta, alla lunga, si trasforma sempre in vera, meglio frequentare un Club della Risata che sollevare pesi in palestra.

Quello però di cui sono molto sicuro è che ho fatto parecchia fatica la mattina, per 40 giorni di seguito, a urlare a squarciagola il saluto hawaiano…!

firma_danilo_TheSnarky




Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *